Viva VERDI

Viva VERDI

Giuseppe Verdi was born exactly 200 years ago on 10 Oct 1813 and died on 27 Jan 1901. He is known and loved world-wide for his prolific opera compositions. His most famous arias include Va pensiero (the Chorus of the Hebrew Slaves) from Nabucco, La donna è mobile from Rigoletto, Libiam (the Drinking Song) from La Traviata, and the Anvil Chorus (Il coro degli zingari) from Il Trovatore. A stirring piece of music is the Grand March from Aida.

La traviata

Verdi became politically engaged in the unification process at a time when Italy was rebelling against foreign domination. Indeed the slogan “Viva VERDI” began to be used in 1859 as an acronym for Viva Vittorio Emanuele Re DItalia (referring to Victor Emmanuel II, then King of Sardinia). Following the 1861 unification, Prime Minister Cavour requested that Verdi be elected to the Chamber of Deputies, but four years later Verdi resigned from this position.

***

Giuseppe Verdi nacque esattamente 200 anni fa, il 10 ottobre 1813 e morì il 27 gennaio 1901. E’ conosciuto ed amato in tutto il mondo per le sue composizioni liriche. Le arie più famose delle sue opere includono Va pensiero (il Coro degli ebrei) dall’opera Nabucco, La donna è mobile da Rigoletto, Libiamo ne’ lieti calici da La Traviata, e il Coro degli zingari da Il Trovatore.  E La Marcia trionfale dall’Aida è un brano veramente elettrizzante.

Verdi s’impegnò pure nelle faccende politiche dei tempi – il processo di unificazione in cui  l’Italia si ribellava contro il dominio straniero. Difatti lo slogan Viva VERDI incominciò ad essere usato nel 1859 per significare ‘Viva Vittorio Emanuele Re DItalia’. Dopo l’unificazione del paese nel 1861, dietro richiesta del primo ministro Cavour , Verdi fu eletto alla camera dei deputati ma quattro anni dopo diede le dimissioni.

Yvette Devlin