Ezio Bosso: un grande musicista, un grande uomo

Ezio Bosso: un grande musicista, un grande uomo

Ormai da decenni, nella prima metà di febbraio, in Italia c’è il Festival della Canzone Italiana di Sanremo. Per i pochissimi che non lo sapessero, è una gara di canzoni popolari inedite in lingua italiana. Esso fa parte del costume italiano ed ha dei veri e propri storici e studiosi. Tutti gli Italiani seguono, in vario modo, l’evento (alcuni negano di farlo). C’è chi dice chiaramente che non vede l’ora di mettersi davanti al televisore per vederlo e chi invece nega di averlo mai visto. Tutti però sanno cosa sia e, chi più chi meno, ne parlano.

Mentre scrivo queste note (11 febbraio 2016), è ancora in corso. Ne voglio parlare perché ho appena visto un video di una quindicina di minuti, facilmente rintracciabile al sito http://www.rainews.it/dl/rainews/media/Sanremo-2016-Ezio-Bosso-la-standing-ovation-piu-commovente-e9eb7d4d-3b20-40da-9474-7240bb928390.html, tratto dalla seconda delle cinque serate del Festival, durante la quale si è esibito il pianista Ezio Bosso. Confesso che non lo conoscevo e un po’ me ne vergogno. La sua carriera è di grandissimo prestigio (https://it.wikipedia.org/wiki/Ezio_Bosso) e altre notizie si possono trovare anche sul suo sito http://www.eziobosso.com/it/. È un musicista di fama internazionale, è apprezzato in tutto il mondo, ha vinto innumerevoli premi, tra cui anche il Green Room Award in Australia. In Italia è pochissimo conosciuto e credo che rarissimamente sia apparso in televisione.

Oltre alla bravura artistica indiscussa, la cosa che colpisce ed emoziona è il fatto che alcuni anni fa è stato colpito dalla SLA (Sclerosi Laterale Amiotrofica). È una malattia neurovegetativa, caratterizzata da atrofia e rigidità muscolare, con contrazioni e debolezza muscolari. Porta ad avere progressive difficoltà di parola e della deglutizione. Quando infine colpisce i muscoli della respirazione, le condizioni precipitano rapidamente. Nonostante questa grave malattia, Ezio Bosso ha continuato a comporre e a suonare in tutto il mondo.

Il video che vi propongo dimostra le doti di un grande musicista e di un grande uomo. Guardatelo e commuovetevi. Quando Ezio Bosso comincia a suonare, scompaiono le scosse muscolari e le incoordinazioni motorie, in una parola GUARISCE. Emozionante. Non voglio aggiungere altro, ma mi auguro che non solo vedrete il video che vi propongo, ma cercherete di avere altre notizie su questo straordinario artista.

Un grande italiano, poco conosciuto e apprezzato, che però, grazie agli organizzatori del Festival della Canzone Italiana di Sanremo di quest’anno, è diventato noto e apprezzato in tutta Italia.

Luigi Catizone