Ricorrenze

Ricorrenze

The first few days of November are significant days in the Italian calendar.

All Saints Day is celebrated on 1 November. It’s a public holiday and a religious celebration in honour of all saints, and Catholics are expected to attend Mass.

On 2 November (All Souls Day) Italians commemorate their dead. Traditionally they visit cemeteries, clean the graves and place fresh flowers on them. The flowers typically taken to the cemetery are chrysanthemums (which in Australia are given to mothers (very much alive) on Mother’s Day!). But many Italians also bake and eat special biscuits and other food to mark the occasion. The most common are the biscuits, appropriately called “fave/favette dei morti”, “ossa di morto”; and the bread buns “pane dei morti” (broad beans, bones and bread of the dead).

4 November celebrates the end of World War 1. The so-called Great War ended officially in 1918 with the entry of the Italian troops in Trento and Trieste. This day is also celebrated as marking the completion of Italy’s unification which was achieved through the effort of armed forces drawn from all regions of Italy, in the true spirit of unity.

***

La giornata del 1° novembre è conosciuta come Ognissanti. È una festa nazionale e festa religiosa di precetto (quindi i cattolici dovrebbero andare a messa) in onore di tutti i Santi.

Il 2 novembre gli italiani commemorano i loro morti. Per tradizione, visitano i cimiteri, puliscono le tombe e vi mettono dei fiori freschi. I fiori che di solito si portano sono i crisantemi (che in Australia si usano dare alle madri – ancora vive – per il giorno della mamma). Ma gli italiani amano anche preparare e mangiare cibo particolare per la circostanza. I più comuni sono i biscotti ai quali vengono dati nomi appropriati come “fave/favette dei morti”, “ossa dei morti” e anche i panini “pane dei morti”.

La fine della I Guerra Mondiale si celebra il 4 novembre. La cosiddetta ‘Grande Guerra’ terminò ufficialmente nel 1918 quando le truppe italiane entrarono a Trento e Trieste. La giornata del 4 novembre segna anche il completamento dell’unificazione d’Italia, conseguita con l’intervento di forze armate provenienti da tutte le regioni d’Italia nello spirito di unità.

Yvette Devlin